aggiornato il 15 Oct 2018 alle 3:45 PM
NEWS

UN LECCE DISPOSTO A SOFFRIRE PER CONQUISTARE PUNTI IMPORTANTI

  • Scritto da Ernesto Luciani
  • Publicato in Sport

Si torna in campo dopo la salutare vittoria contro il Venezia e si va ad affrontare, a casa sua, quel Livorno che nel corso dei festeggiamenti della conquistata promozione rifilò ai giallorossi un sconfitta dovuta più alla scarsa concentrazione dei nostri più che ad altro.

Quella però è storia passata, così come del passato sono i precedenti in terra toscana tra le due squadre, ovvero:  7 incontri, con 2 vittorie leccesi, 0 pareggi e 5 sconfitte, 6 gol fatti e 13 subìti. In pratica Livorno non ci è molto favorevole ma questa volta è il Lecce che si presenta in migliori condizioni e Liverani con i suoi uomini sono ben decisi a dare una nuova batosta (sportiva) all’amico Lucarelli, ora alla guida dei labronici.

Liverani che in sede di presentazione della gara ha dichiarato: “Non amo il turnover, anche se nella gara di Livorno rispetto all’impegno di sabato scorso con il Venezia ci saranno delle novità. Mi aspetto una partita sulla falsariga di quella con Salernitana e Venezia, con poco spazio a disposizione. Il Livorno sebbene sia una neopromossa come lo siamo noi, specialmente nel reparto avanzato dispone di giocatori con una grande esperienza tra Serie A e B. Sappiamo benissimo che durante il match ci saranno momenti in cui soffrire ed altri in cui soffrirà il nostro avversario, dovremo essere bravi a saperli cogliere nel modo giusto. La rosa di cui dispongo mi piace, la trovo competitiva, ma questo non vuol dire che vinceremo tutte le partite. Il Lecce negli ultimi sei anni doveva vincere per forza, era la favorita trovandosi in Serie C, oggi bisogna cambiare un pochino il punto di vista. E’ normale che noi scendiamo in campo per ottenere sempre il massimo, però ci confrontiamo con una realtà diversa e dobbiamo affrontarla nel modo giusto”.

Ovviamente la formazione resta chiusa nella mente dell’allenatore ma sono pronto a scommettere che non differenzierà molto dall’undici in campo nell’ultima parte di sabato scorso con qualche variante in difesa.