aggiornato il 14 Aug 2018 alle 11:25 AM
NEWS

SMENTENDO TUTTE LE REGOLE IL LECCE SI È DATO UN NUOVO LOOK

  • Scritto da Ernesto Luciani
  • Publicato in Sport

Nella gara d’esordio di martedì prossimo sono solo quattro i superstiti della cavalcata vincente. 

Nel calcio ci sono delle regole, non scritte, che sino a pochi anni fa sembravano inderogabili, il Lecce con il suo operato in calcio mercato ne ha smentita in maniera clamorosa quella che dettava: “squadra che vince non si cambia”. Era una regola che gli allenatori rispettavano nel corso del campionato e le Società mettevano in atto al passaggio da una stagione all’altra. Quest’anno è tutta un’altra storia. Il Lecce ha praticamente rivoluzionato i ranghi dandosi un look del tutto diverso dal precedente. A voler tentare una possibile formazione iniziale per il primo, importante, impegno ufficiale della stagione ci si accorge di quanto sto dicendo, meglio scrivendo. Intanto, per cominciare, è completamente rinnovato il lotto dei portieri, da Perucchini, Chironi e Vicino si passa a Vigorito, Bleve e Milli. Passiamo ora al reparto difensivo ai confermati Cosenza, Legittimo, Marino e Riccardi sono stati affiancati gli esterni Fiamozzi, Calderoni e Dumancic ed il centrale Lucioni; a centrocampo confermato in blocco il granitico trio dello scorso anno Armellino, Arrigoni, Mancosu sono ancora in rosa Tsonev, Megelaitis e Tabanelli oltre al capitano Lepore pronto a fare anche altro pur di rendersi utile alla squadra. Sono arrivati per rinforzare questo reparto l’olandese Haye, Petriccione. Ovviamente le attese più intense sono riservate al reparto avanzato con l’addio a Di Piazza, Caturano (ormai quasi concluso lo scambio con l’Entella per La Mantia), Persano e Pacilli restano Dubikcas, Saraniti e Torromino che dovrebbero essere i naturali sostituti di La Mantia (scambio con Caturano), Pettinari e Palombi. Per ultimo ma importante perché pare abbia risolto il cruccio di Liverani sul ruolo di trequartista, è arrivato Filippo Falco che nelle partite sin qui disputate ha dato ragione a chi lo ha voluto. Ho lasciato infine Cosimo Chiricò che, pur essendo a mio avviso un’ottima risorsa tecnica, rappresenta al momento un punto interrogativo. Per lui si prospetta un cambio con l’Entella che lo ha cercato abche a gennaio scorso, con passaggio del centrocampista Crimi nelle fila giallorosse. Una soluzione utile ed interessante per tutti.

Per martedì, quindi, molto probabilmente vedremo questo primo Lecce:

Lecce (4-3-1-2):

VIGORITO; FIAMOZZI, Cosenza, Marino, CALDERONI; PETRICCIONE, Arrigoni, Mancosu; FALCO; PETTINARI, PALOMBI. 

Allenatore: Liverani