aggiornato il 18 Nov 2018 alle 4:33 PM
NEWS

SS 275, Abaterusso (LEU/I PROGRESSISTI): "La Maglie-Leuca è necessaria al Salento e al Capo di Leuca.

NON E' PIU' TEMPO DELLE PRESE IN GIRO. SI LAVORI PER PORTARE A COMPIMENTO L'OPERA"

Le dichiarazioni di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle secondo i quali l’ammodernamento della 275 non si potrà realizzare per mancanza di fondi rappresenta una ulteriore presa in giro per i cittadini del Salento. Proviamo allora a fare un po’ di chiarezza sull’argomento. 

Primo. Non è vero che i fondi non ci sono. Voglio ricordare che sono stato tra coloro che si sono sempre battuti in tutte le sedi istituzionali, a Roma come a Bari, per avere questa infrastruttura tanto che l’allungamento del tratto da Montesano a Leuca e il suo finanziamento, pari a 40 miliardi di lire , è frutto di un ordine del giorno che porta la mia firma e che fu approvato durante la finanziaria del Governo D’Alema, nel 1999.

Secondo, sono sempre stato contrario alla divisione in due lotti. Ho sempre sostenuto, piuttosto, che si dovesse partire subito con i lavori del primo tracciato per poi procedere alla eventuale modifica del secondo tratto e che si dovesse lavorare affinché ogni possibile modifica non fosse alibi per ritardare gli inizi dei lavori.

Terzo, sappiamo bene che la 275 è un’opera complessa, resa ancora più difficile dall’urgenza di dotare il basso Salento di una infrastruttura e al contempo di conciliare il tracciato con la fragilità e la bellezza dei terreni che attraversa. Questo però non deve essere una giustificazione per non fare niente.

La 275 è un diritto del Salento e del capo di Leuca in particolare e pertanto non si deve toccare. Punto.

Il Governo attuale farebbe meglio a stare più sui problemi delle persone e dei territori, piuttosto lanciare inutili slogan ed alimentare malcontento. Così come farebbero bene a spiegare ai cittadini salentini perché, dopo le tante promesse fatte in campagna elettorale, oggi dicono sì alla Tap (quella che, una volta al governo, avrebbero bloccato in due settimane!) e no alla 275? Perché i soldi si trovano sempre per le opere del nord e mai per quelle del sud? Si agli evasori e no alla 275? Lo spieghino a tutti quei cittadini che li hanno votati sperando nel cambiamento.

Una cosa è certa: il Salento ha bisogno di infrastrutture fatte bene, adeguate alle esigenze logistiche e a supportare i flussi turistici ed economici, infrastrutture che non mortifichino né isolino i comuni e/o affossino lo sviluppo locale.

Il gioco dello scaricabarile non funziona più. Abbiamo capito bene che il Governo non ha nessuna idea di come garantire il completamento di un’infrastruttura strategica come la 275 e di dare una risposta alle attese degli amministratori, delle imprese, dei cittadini salentini. Invece quindi di cercare con assillo di raccogliere consensi, dimenticando l’unico motivo per cui è stato eletto, il Governo provi a trovare una soluzione per realizzare l’opera. Questo ci aspettiamo da chi pretende di essere classe dirigente del Paese, non continui annunci e inconcludenti dichiarazioni.