aggiornato il 25 Sep 2018 alle 6:09 PM
NEWS

Maurizio Deta segretario PD LECCE su consiglio comunale

Le parole del Segretario del PD di Lecce, Maruizio Deta, in riferimento ai fatti del consiglio comunale di Lecce svoltosi in data odierna.

"Ritengo che la situazione in cui si trova la città di Lecce, dopo la decisione del Consiglio di Stato che vede una maggioranza diversa rispetto a quella ufficializzata il 25 giugno 2017, richiede un atto di responsabilità politica verso i cittadini di Lecce da parte di tutte le espressioni politiche che siedono in consiglio comunale. IL Partito Democratico, come forza di governo, condivide pienamente quanto indicato in consiglio comunale  dal sindaco Carlo Salvemini, e sottolinea che trovare una maggioranza in consiglio sul programma elettorale votato al ballottaggio dai cittadini di Lecce non vuol dire fare inciuci o altro; il programma elettorale nasce da un lavoro svolto con i cittadini che vede al centro una serie di priorità che in questi ultimi anni erano state completamente dimenticate: ambiente, mobilità sostenibile, sviluppo e riqualificazione delle marine, urbanistica e edilizia per le fasce più deboli, equilibri dei conti pubblici. Ritengo che sia giusto e responsabile proporsi al consiglio comunale con quest’ultima maggioranza è dare seguito a quando stabilito dalla sentenza del Consiglio di Stato e quindi far convergere le varie sensibilità al programma politico presentato agli elettori e accettato al secondo turno da parte di Salvemini. Adesso è il momento di dimostrare da parte di tutti coloro che sono stati eletti in qualità di consiglieri comunali di far prevalere la Politica al centro del dibattito e non il personalismo spicciolo che una parte dell’opposizione vuol far prevalere con le dimissioni. Far prevalere la Politica vuol dire dialogare e lavorare negli interessi della città suggerendo e ove necessario implementando il programma elettorale proposto da Carlo Salvemini con nuove idee e proposte intelligenti che questa volta dopo anni dovranno essere al servizio di tutti i cittadini e non per pochi amici.”