aggiornato il 17 Dec 2017 alle 6:19 PM
NEWS

Politiche di Genere:Nasce il tavolo istituzionale permanente.Domani la firma del protocollo d'intesa

 

Domani, venerdì 24 novembre alle ore 9.30, nella sala consiliare di Palazzo dei Celestini a Lecce, sarà sottoscritto il Protocollo d’intesa tra Provincia di Lecce, Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Lecce e Comuni salentini aderenti, che darà vita al Tavolo Istituzionale Permanente sulle Politiche di Genere. 

L’iniziativa è promossa da Provincia di Lecce e Ufficio della consigliera di Parità, su proposta della stessa consigliera. Parteciperanno all’incontro e firmeranno il “Protocollo d’intesa per la sensibilizzazione e promozione del ruolo della donna nelle arti, nelle professioni e nella società civile contro le discriminazioni di genere”, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, la consigliera di Parità della Provincia di Lecce Filomena D’Antini Solero e i sindaci e i delegati alle Pari opportunità dei Comuni salentini aderenti.

Con la sottoscrizione dell’Intesa sarà istituito presso la Provincia di Lecce il Tavolo Istituzionale Permanente sulle Politiche di Genere, coordinato dall’Ufficio della consigliera di Parità.

Il nuovo organismo permanente consultivo e di proposta opererà per rimuovere gli ostacoli che di fatto costituiscono discriminazione diretta e/o indiretta nei confronti delle donne, per valorizzare le differenze di genere, per favorire il riequilibrio delle rappresentanze tra uomini e donne in tutti i luoghi decisionali del territorio provinciale; elaborare con le Amministrazioni comunali linee guida sulle politiche di genere; confrontare le Azioni Positive realizzate su ogni Comune; interagire tra le Amministrazioni per lo scambio di buone prassi; partecipare e far partecipare i cittadini dei vari Comuni agli incontri formativi sulle politiche di genere realizzati dall’Ufficio della Consigliera di Parità provinciale; confrontare le criticità locali in tema di parità di genere; sottoscrivere accordi di partenariato con l’Ufficio della Consigliera di Parità per partecipare a bandi pubblici le cui attività siano riferibili alle politiche di genere; comunicare e diffondere sull’intero territorio provinciale le azioni messe in atto da ciascun Comune sulle Politiche di Genere.

Il Tavolo eserciterà le sue funzioni in piena autonomia attraverso un rapporto di collaborazione tra amministratori e amministratrici comunali, rappresentanti e referenti delle Pari Opportunità dei diversi comuni.