aggiornato il 22 Jun 2018 alle 9:11 AM
NEWS
Redazione

Redazione

Nardò DOMENICA IDENTITÀ IN FESTA NEL CENTRO STORICO

Laboratori, gastronomia, stand, set fotografici nell’evento “vetrina” delle realtà produttive

Sarà un appuntamento con vino, cibo e moda come protagonisti assoluti, in un contesto magico come quello del centro storico neretino. Domenica prossima, 24 giugno, è in programma la prima edizione di Identità in festa, l’evento dedicato a salentini e turisti che vogliono scoprire le realtà produttive del territorio. I suggestivi vicoli che conducono a piazza Salandra ospiteranno le aziende gastronomiche di qualità. Sei incantevoli dimore storiche ospiteranno nelle loro splendide corti i pregiati vini autoctoni di altrettante cantine vinicole della zona: Palazzo De Pandi ospiterà l’azienda vinicola Pignatelli; nella corte di Palazzo Monastero si potranno degustare i vini Conti Zecca; i calici di Taurino troveranno spazio nel Palazzo Giovanni Zuccaro; Palazzo Personè ospiterà l’azienda vinicola Altemura; Palazzo Mignano e Palazzo Zuccaro infine saranno location esclusive della neretina Schola Sarmenti.

Tra gli appuntamenti da non perdere la gara gastronomica Uno chef in Comune. Presso il Giardino Botanico (la “villa comunale”), alle ore 20, Fabiano Viva, giornalista, conduttore televisivo e chef, nonché proprietario del Posto Divino a Felline e del Ristorante Duo a Lecce, condurrà una sfida ai fornelli tra gli amministratori comunali, pensata per valorizzare i piatti della tradizione neretina. Il premio al miglior piatto realizzato durante il cooking show sarà assegnato da una giuria di esperti composta da Antonio Raffaele, chef stellato Michelin del Ristorante Folie Verdalia, Fabio Saracino, responsabile Campagna Amica Coldiretti, David Montefrancesco, responsabile Laica (Associazione di imprese e professionisti di Lecce), Erica Manca, foodblogger Panecioccolata&Cannella, Salvatore Lega, chef neretino d’origine e francese d’adozione, fondatore di alcuni tra i più importanti ristoranti parigini. Nel Giardino Botanico sarà inoltre possibile degustare i vini della Cantina Bonsegna.

Identità in festa ospiterà inoltre i laboratori di pasta fresca per concedere ai visitatori vere e proprie esperienze di gusto. Spazio anche ai più piccoli con i laboratori musicali organizzati da “Il giardino di Gaia” associazione di promozione sociale di Nardò. Il Laboratorio di danza educativa e movimento creativo, dalle 18 alle 19, adatto a bambini dai 3 ai 6 anni, sarà un’occasione per i bambini per esprimersi attraverso il linguaggio del corpo e accrescere la propria fantasia mediante il racconto di tante storie divertenti. Il laboratorio sarà condotto da Sonia Stomeo, che condurrà anche un altro seminario orientato al benessere e rivolto a tutti (posti limitati, necessaria la prenotazione al numero 339 6656754).

I vicoli di Nardò, infine, si trasformeranno per l’occasione in prestigiosi set fotografici: dieci fotografi, iscritti al contest Lifestyle Salento, ideato con la collaborazione di Fotoscuola Lecce, guidati dal noto fotografo Bruno Barillari, immortaleranno le bellezze dei luoghi e di dieci modelle professioniste.

Identità in festa è una iniziativa promossa dal Comune di Nardò e Confartigianato Imprese Lecce e organizzata da Protem Comunicazione con il sostegno della Regione Puglia. Nasce proprio con l’intento di dare lustro all’identità culturale del territorio, per concedere una vetrina alle eccellenze produttive, per metterle insieme una accanto all’altra creando un percorso di conoscenza intersettoriale del Salento.

“Questo - dice l’assessore allo Sviluppo Economico Giulia Puglia - è un territorio che ha molte eccellenze produttive, non tutte conosciute, e ha anche contesti meravigliosi come il nostro centro storico. Mettere insieme le due cose, concedere una “vetrina” ad aziende e marchi locali ci è sembrata una cosa in grado di funzionare e di soddisfare tutti. C’è un profilo del Salento fatto di gusto, di prodotti enogastronomici che sono straordinari, c’è insomma un pezzo della nostra identità che merita di essere adeguatamente veicolato presso salentini e soprattutto non salentini con eventi come questo”. 

 

  • Publicato in Eventi

Cripta Santa Lucia: dichiarazione dell’assessore all’Urbanistica Rita Miglietta

 

Il Consiglio comunale oggi ha approvato in via definitiva la variante relativa al sito della Cripta di S. Lucia tra via San Lazzaro e Piazza Tito Schipa. Di seguito il commento dell’assessore all’Urbanistica Rita Miglietta:

“La variante è in conformità al progetto di restauro della Cripta avviato nel 2013 dalla Curia Arcivescovile e completatosi quest’anno. Un nuovo involucro in vetro custodirà la cripta accanto alla quale sorgerà un piccolo spazio museale, entrambi arricchiranno lo straordinario patrimonio culturale del nostro centro storico.

Oggi il sito è l’esito di un insieme di demolizioni e trasformazioni viarie succedutesi tra gli anni ’60 e ’70 che hanno cancellato una città più antica, la Cripta è la testimonianza unica di questo frammento di storia. 

È una variante importante che recupera un sito di rilevante interesse culturale e che restituirà alla collettività la memoria di «S.Lucia di fuori» cui è legata l’origine della fiera dei pupi del presepio che ogni anno si celebra il 13 dicembre.  Un tassello notevole del contesto di Piazza Tito Schipa che recupera anni di abbandono”. 

 

  • Publicato in Cultura

L’US Lecce ha sottoscritto un accordo con Vivaticket del gruppo Best Union Company SpA

L’US Lecce ha sottoscritto un accordo con Vivaticket del gruppo Best Union Company SpA, che, a partire dalla nuova stagione sportiva, si occuperà della gestione del sistema di biglietteria. Best Union, azienda bolognese costituita nel 1999 e quotata in borsa nel 2008, è uno dei principali operatori mondiali nel settore della progettazione, produzione, commercializzazione e gestione di sistemi integrati di biglietteria elettronica e controllo accessi. Vivaticket opera già nel settore calcistico con numerosissimi club delle varie leghe

“Siamo estremamente soddisfatti – sostiene Saverio Sticchi Damiani, presidente US Lecce – di aver instaurato questo rapporto di collaborazione con Vivaticket del gruppo Best Union Company. Best Union è una realtà consolidata sul territorio nazionale e vanta un’importante esperienza nel mondo calcistico visti i tanti club a cui è legata. Al tempo stesso desidero ringraziare Ticketone, che ha affiancato l’US Lecce per quasi venti anni.”

“Il rapporto pluriennale stipulato con l’US Lecce – ha commentato Silvano Taiani, Amministratore Delegato del Gruppo Best Union Company Spa – ha per noi grande valenza perché riguarda una splendida e storica realtà del calcio italiano e rappresenta non solo la città di Lecce ma tutto il Salento. Crediamo nel progetto della Società e metteremo a disposizione tutti i nostri servizi e le nostre tecnologìe sempre rivolte all’innovazione non solo per la vendita di biglietti e abbonamenti, ma per valorizzare al meglio il brand US LECCE con operazioni di co-marketing” .

  • Publicato in Sport

Associazione di promozione politica Idea per Lecce

L’Associazione di promozione politica Idea per Lecce

RITIENE

di dover porre all’attenzione dell’opinione pubblica cittadina e salentina gravi

e allarmati timori per la prescrizione di uso continuativo di fitofarmaci di

sintesi di sospetta tossicità per l’uomo e l’ambiente, per dar seguito alle

disposizioni ministeriali del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali

(Decreto Ministeriale 4999 del 13/02/2018) aventi per oggetto le “Misure di

emergenza per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione di Xylella fastidiosa

nel territorio della Repubblica italiana individuato come unico responsabile del

Complesso del Disseccamento Rapido dell'Olivo (Co.DiRO)”, che stabilisce

come misure obbligatorie nell’Articolo 11- Ulteriori misure fitosanitarie:

“nel periodo compreso tra il mese di maggio e il mese di dicembre, è

obbligatorio eseguire sulle piante ospiti coltivate tutti gli interventi

insetticidi così come stabilito dal Servizio fitosanitario regionale competente”,

menzionando in tabella, tra quelli che risultano classificati come

particolarmente efficaci per combattere l’insetto vettore di Xylella fastidiosa, il

Philaenus spumarius (noto comunemente come “Sputacchina”), un elenco di

sostanze attive, di cui alcune appartenenti alla classe dei neonicotinoidi, di

sospetta neurotossicità per l’uomo e dannose per l’ecosistema. Tra esse,

l’Acetamiprid e l’Imidacloprid, quest’ultimo in particolare già bandito dalla

proposta di legge UE del 27/04/2018 che andrà in vigore dalla fine del 2018.

Visto che

la Regione Puglia con Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 73 del 31-

5-2018: “DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE OSSERVATORIO

FITOSANITARIO 22 maggio 2018, n. 281, Applicazione Decisione di

esecuzione della Commissione Europea 2015/789/UE del 18/05/2015 e s.m.i.

e Decreto Ministeriale 4999 del 13/02/2018 - Chiarimenti e disposizioni sulla

gestione del vettore nelle aree delimitate” propone al Ministero delle Politiche

Agricole e Forestali alcune significative modifiche del Decreto Ministeriale

4999 e in particolare:

- “di disporre che i due trattamenti obbligatori, previsti al paragrafo 4

dell’Allegato IV del D.M. - “Misure fitosanitarie da adottare nelle

specifiche zone delimitate”, nel periodo compreso tra maggio ed 

2

agosto, devono essere effettuati con le uniche sostanze attive al

momento autorizzate dal Ministero della salute su olivo e contro il

vettore, ovvero Acetamiprid (neonicotinoide) o Deltametrina

(piretroide);

- di ribadire che i prodotti fitosanitari sono autorizzati su specie e contro

avversità specifiche. Pertanto, i prodotti a base di Acetamiprid

(neonicotinoide) e Deltametrina (piretroide) non possono essere

utilizzati indistintamente su qualsiasi specie vegetale;

- di precisare a chi opera in regime di agricoltura biologica che, nelle

more dell’eventuale autorizzazione in deroga per emergenza

fitosanitaria di uso di prodotti fitosanitari a base di olio essenziale di

arancio dolce e spinosad su olivo, da parte del Ministero della Salute,

la tabella 1 del D.M. indica come unica sostanza attiva autorizzata per

l’agricoltura biologica su olivo, nei confronti di altre avversità, le piretrine

naturali indicando per le stesse un’efficacia media con bassa

persistenza;

- di specificare che l’allegato IV del D.M. sarà oggetto di proposta da

presentare al Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali di

modifica e conseguente revisione”

l’Associazione Idea per Lecce prende atto della significativa presa di

coscienza da parte delle autorità locali regionali della necessità di apportare

modifiche sostanziali alle prescrizioni ministeriali in materia di irrorazioni

obbligatorie con fitofarmaci di sintesi e

CHIEDE

alle stesse garanzie sull’attuazione in tempi brevi delle correzioni

proposte al Decreto Ministeriale e monitoraggio locale sulla loro effettiva

applicazione. Mantiene tuttavia riserve sulla prescrizione di Acetamiprid,

tuttora autorizzato dal Ministero della Salute, facente parte della classe di

neonicotinoidi di cui un’ampia letteratura scientifica rimarca il sospetto di

neurotossicità per l’uomo e dannosità per l’ambiente, poiché responsabile di

eliminare agenti impollinatori preziosi come le api e altri entomofagi “buoni”

che si cibano di insetti vettori di agenti patogeni, privando l’ecosistema della

capacità naturale di attivare i propri meccanismi biologici di difesa contro

minacce fitosanitarie [European Food Safety Authority, Intergovernmental

Science-Policy Platform on Biodiversity and Ecosystem Services -IPBES-,

FAO, LILT- Lega Italiana per la Lotta ai Tumori, ISDE, Associazione

Internazionale dei Medici per l’Ambiente in particolare riconoscono alle

sostanze appartenenti alla classe dei “neonicotinoidi”:

3

- “dannosità per la biodiversità, per la sicurezza alimentare e per la

salute” (ISDE);

- caratteristiche neurotossiche o cancerogene: “che rientrano nella

attenzionata categoria degli interferenti o disturbatori endocrini (IE)”

(LILT)].

Aggiungendo infine il timore per la salute fisiologica ed economica del

settore agricolo locale basato su tecniche di coltivazione biologica, che

vedrebbe minati i suoi presupposti da un uso continuativo e/o massivo di

sostanze chimiche nell’ambiente immediatamente circostante, l’Associazione

Idea per Lecce coglie l’occasione per sollecitare le Istituzioni preposte ad

approntare un sistema efficace e continuativo di monitoraggio locale

dell’inquinamento ambientale (falde e terreni) più volte posto all’attenzione

pubblica come gravissima lacuna dalla comunità scientifica locale e nazionale.

Si propone inoltre all’attenzione pubblica come soggetto promotore di un

dibattito pubblico sulla problematica sopra evidenziata alla presenza dei

rappresentanti delle Istituzioni, di esperti di riconosciuta fama internazionale e

della comunità cittadina per affrontare la necessità di politiche agricole locali

vocate alla diffusione delle buone pratiche e che affrontino il problema

dell’abbandono delle campagne e della terra che, insieme all’abuso

decennale di prodotti a base di glifosati (sostanze attive dei diserbanti chimici)

e alla mancata manutenzione dei campi, sono state indicate come probabile

causa dell’impoverimento del suolo e premessa ideale per la diffusione di

fitopatie.

Subscribe to this RSS feed