aggiornato il 9 Dec 2018 alle 7:30 PM
NEWS

La Provincia premia leccellenza salentina.

OGGI LA CERIMONIA DEDICATA AL SOTTOCAPO DI STATO MAGGIORE DELLA DIFESA GENERALE DI CORPO D’ARMATA DE LEVERANO

La sala consiliare di Palazzo dei Celestini a Lecce è stata teatro di una speciale cerimonia che la Provincia di Lecce ha organizzato nell’ambito del progetto “Giornate di Promozione della Cultura Scientifica” tra le giovani generazioni e che ha già portato migliaia di studenti salentini in oltre 80 laboratori del Polo Universitario Ecotekne di Lecce per conoscere da vicino il mondo della ricerca, e ha visto conferire un riconoscimento ad altre quattro importanti eccellenze del mondo scientifico e dell’impresa, originarie del Salento.  

Oggi il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha consegnato un  riconoscimento per meriti professionali al Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, il leccese Generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco De Leverano,  “premiato” per la brillante carriera che lo ha portato a raggiungere i massimi vertici militari. La cerimonia di onorificenza è stata anche occasione di dialogo diretto con i giovani studenti della Consulta degli studenti provenienti da tutte le scuole superiori del Salento e con altri gruppi di giovani.

Dopo una breve visita a Palazzo Adorno, il generale è stato, infatti, accolto in una sala consiliare particolarmente gremita. L’inno nazionale intonato da un gruppo di studenti e musicisti del Liceo “De Giorgi” di Lecce, istituto frequentato dal generale, ha dato il via al programma. 

Nel suo saluto, il primo in una cerimonia ufficiale nella sede dell’Ente, il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha dichiarato: “Oggi abbiamo l’onore di “premiare” per la prima volta un illustre esponente del mondo militare: il Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, Generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco De Leverano, leccese, a cui va il nostro riconoscimento per la brillante carriera che lo ha portato a raggiungere i massimi vertici militari nel nostro Paese. La presenza in questa sala del generale De Leverano costituisce un’occasione per presentare ai nostri ragazzi un modello di riferimento cui ispirarsi nel percorso formativo e professionale di costruzione del loro futuro”. 

“Il generale De Leverano è un esempio positivo di come si possa arrivare a risultati di eccellenza a livello nazionale e internazionale in qualsiasi campo, attraverso l’impegno, la tenacia, la determinazione, il sacrificio. Col suo lavoro egli ha dato lustro alla sua terra d’origine, il Salento, e ha servito, e siamo certi continuerà a servire, il proprio Paese con la dedizione che lo ha sempre contraddistinto”, ha concluso il presidente Minerva.  

 A portare il loro saluto sono poi intervenuti:  l’assessore della Regione Puglia Loredana Capone, il vice prefetto di Lecce Beatrice Mariano, il consigliere del Comune di Lecce Natasha Mariano Mariano, il rappresentante dell’Ufficio Scolastico Territoriale Stefania Massarente, il dirigente del Liceo Scientifico “Cosimo De Giorgi” di Lecce Giovanna Caretto e il presidente della Consulta provinciale degli Studenti Simone Faiulo. Alla cerimonia erano presenti i consiglieri provinciali, le massime autorità civili, militari, sociali e d’impresa del territorio, i rappresentanti della Consulta Provinciale degli studenti provenienti da tutta la provincia e gruppi di studenti di due Licei leccesi, “Virgilio Redi” e “Banzi”.

 Dopo i saluti delle autorità, il Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa ha tenuto un intervento su “Il contributo della Puglia nella Grande Guerra”, una speciale “lezione di storia” legata al territorio pugliese e salentino per i numerosissimi ragazzi presenti, che hanno potuto poi porgli direttamente domande sul suo lavoro e sulla sua carriera.  

Visibilmente emozionato e commosso “per il suo ritorno dopo 42 anni nei luoghi d’origine, ripercorsi in un battibaleno”,  il Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, Generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco De Leverano ha dichiarato: “Sono felice e onorato di ricevere questo riconoscimento per l’impegno profuso e che sempre profonderò affinché la Puglia, e in particolare Lecce, possa essere sempre più stimata e apprezzata in Italia e nel mondo”.

Nel suo intervento, il generale De Leverano ha voluto ricordare il contributo della Puglia e dei militari pugliesi nella Prima Guerra Mondiale in occasione del suo centenario, ripercorrendone le tappe storiche fondamentali e rivolgendo un “pensiero commosso a tutti i caduti, non solo quelli della Grande Guerra, ma a tutti coloro che hanno immolato la loro vita per la difesa della Patria, degli ideali di libertà e degli interessi dell’Italia nel mondo”. Il generale ha, quindi, concluso il suo intervento ricordando i nomi dei 10 militari della provincia di Lecce morti sul campo dal 1993 al 2012, durante le missioni militari italiane all’estero.  

Subito dopo il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha consegnato all’ospite una targa di riconoscimento “per aver dato lustro alla Terra d’Otranto con il suo costante impegno nel servire il proprio Paese ricoprendo altissimi incarichi militari e per essere stato insignito di prestigiose onorificenze nazionali ed internazionali”. Il presidente ha, a sua volta, ricevuto in dono un’arma da decorazione (disattivata), la baionetta per fucile moschetto modello 91. Mentre un crest con i quattro stemmi delle Forze Armate, è stato consegnato nelle mani del rappresentante della Consulta provinciale degli studenti. 

I programma dell’iniziativa avrà anche un seguito domani, venerdì 16 novembre, presso il Liceo Scientifico “De Giorgi” di Lecce, scuola dove il generale si è diplomato, e presso l’Università del Salento. Il programma prevede: alle ore 9.15 un passaggio dalla sede centrale del Liceo De Giorgi per rivivere i luoghi degli anni giovanili ed incontrarsi con il dirigente scolastico ed il corpo docente; seguirà alle ore 9.45 il trasferimento nell’aula Magna “Aldo Moro” di Palazzo “Codacci Pisanelli” dell’Università del Salento, dove vi saranno ad attenderlo il sottosegretario di Stato alla Pubblica Istruzione Salvatore Giuliano, il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva, il rettore dell’Università del Salento Vincenzo Zara, il direttore generale dell’Università del Salento Donato De Benedetto, il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Anna Cammalleri, il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale Vincenzo Melilli  e 450 studenti del Liceo “De Giorgi”. Dopo il saluto delle Autorità, preceduto dall’Inno Nazionale curato da un gruppo di studenti e musicisti, il Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa dialogherà con gli studenti e parlerà del suo percorso formativo e professionale. La cerimonia si concluderà con la consegna di una targa ricordo all’ospite da parte del dirigente scolastico del Liceo De Giorgi Giovanna Caretto.

Le “Giornate di Promozione della Cultura Scientifica”, promosse dal Servizio Ambiente della Provincia diretto da Rocco Merico e realizzate da Gianni Podo, ha coinvolto fino ad oggi 3.038 studenti delle superiori, oltre 200 studenti delle primarie, 27 Istituti Scolastici Superiori, 87 Laboratori scientifici, 5 Dipartimenti dell’Università del Salento, 7 Istituti del CNR ed altri Enti.