aggiornato il 14 Aug 2018 alle 11:25 AM
NEWS

LA PARATA DELLA COMPAGNIA INDIANA MILON MELA A SAN CATALDO DI LECCE

Domenica 5 agosto dalle 21 (ingresso libero) dall'Ostello del Sole sul lungomare Amerigo Vespucci di San Cataldo di Lecce la compagnia indiana Milon Mela proporrà una parata/spettacolo con musica, teatro, danza. L’intento è quello di presentare al pubblico europeo alcune delle più antiche discipline dell’India ormai in via d’estinzione, caratterizzate da tecniche performative altamente sviluppate e spettacolari. La carica energetica, le acrobazie e la vivacità dei costumi catturano l’attenzione di grandi e bambini in un crescendo di ritmi, colori, ed emozioni. La parata è un evento spettacolare; una celebrazione all’aria aperta di grande vivacità in tutte le sue forme. Il drammatico assolo dei nagra, giganteschi tamburi, e i toni vibranti dello shehnai (piffero), danno il via alla parata: in testa i musicisti Baul, maestri dell’improvvisazione, che suonano strumenti tipici preparati da loro stessi, seguiti dai bastoni ruotanti dei Kalaripayattu, una delle più antiche arti marziali dell’India, e dalle danze acrobatiche dei Chau, che ancora oggi i contadini del Bihar dedicano al Dio Shiva, e dei Gotipua dell’Orissa, le cui origini risalgono al Medioevo, unendosi alla tradizione delle Devadasi, le danzatrici dei templi. Milon Mela, che in bangla significa La festa degli incontri, è nata nell'ambito de La Ricerca delle Sorgenti, progetto teatrale attivo da oltre 20 anni in India e in Europa, il cui fine è proporre eventi teatrali e laboratori in collaborazione con artisti e maestri di antiche discipline dell’India. Milon Mela, festa degli incontri appunto, perché qui si incontrano diversi rituali, musiche, danze, espressioni di tutte le affascinanti culture di cui l’India è madre. Il caleidoscopico universo artistico indiano si riverbera in uno spettacolo che intreccia i coloratissimi fili in un arazzo misterioso e affascinante, carico di pathos e viva emozione. Lo spettacolo di Milon Mela ha una forte valenza culturale, poiché le danze e le musiche sono frutto di una severa e accurata ricerca delle espressioni artistiche indiane, ma, al di là di quest’aspetto indubbiamente rimarchevole, bisogna dire che lo spettacolo è pura emozione, un’esplosione di energia. La compagnia è stata ospiti di numerosi Festival di teatro in Italia, Svizzera, Polonia, Germania, Austria Gran Bretagna, Francia, Slovenia e Spagna; nelle vie e nelle piazze delle città, nelle arene ed in teatro. Il gruppo ha condotto laboratori in scuole ed università, ha lavorato con gruppi teatrali, psicoterapeuti e con le persone interessate al nostro lavoro. Lo spettacolo sarà in replica martedì 7 agosto a San Cesario di Lecce alla Distilleria De Giorgi.