aggiornato il 21 Sep 2017 alle 4:09 PM
NEWS

TARANTA, LUCIANO CANNITO E’ IL NUOVO REGISTA COREOGRAFO

E’ Luciano Cannito il nuovo regista e coreografo del Concertone de La Notte della Taranta in programma il 26 agosto a Melpignano nel Salento.

Dopo Fabrizio Mainini, la Fondazione affida ad un altro professionista della danza il compito di interpretare la pizzica in chiave contemporanea e di creare un quadro armonico tra le arti.

Attuale direttore artistico della Compagnia Danzitalia, Vicepresidente della Commissione Lirica della SIAE, docente  dell’Accademia di Costume e Moda di Roma, Luciano Cannito è stato direttore artistico del Balletto del Teatro San Carlo di Napoli, del corpo di ballo del Teatro Massimo di Palermo, del Balletto di Roma, della stagione di Balletto del Teatro Petruzzelli di Bari, della Biennale Danza e Italia di Pesaro.

“Utilizzare la nostra forza culturale immensa ed ancestrale e proiettarla nel mondo di oggi è esattamente il motivo del successo planetario de La Notte della Taranta, spiega  Luciano Cannito.  Non poteva esserci evento più vicino alla mia passione professionale e non poteva che esserci una mia adesione entusiastica all'invito ricevuto dalla Fondazione. Tutta la mia carriera professionale di coreografo e regista è sempre stata basata sul rapporto umano, popolare, della condivisione di storie tra persone, per me il senso stesso dell’esistenza del teatro, fin dalle sue origini. La mia è una danza di passione, di persone che si amano, si cercano, si travolgono, si raccontano come nella magica piazza di Melpignano. Corpi che raccontano emozioni. Corpi che raccontano storie. E le mie storie quasi sempre attingono dalle sorgenti della mia cultura di uomo dei Sud del mondo. Lavorerò a stretto contatto con  Raphael Gualazzi e con il direttore artistico Daniele Durante per creare coreografie che partono dalle storie narrate dai brani della tradizione popolare salentina e si aprono alle suggestioni proposte dal maestro concertatore.

Luciano Cannito presiederà le audizioni dei ballerini in programma il 19 luglio a Corigliano d’Otranto (LE) e subito dopo comincerà la sezione di prove di luglio. Il corpo di ballo sarà composto da ballerini professionisti e da interpreti della danza popolare.

“Per il ventennale de La Notte della Taranta affidiamo ad un professionista come Cannito anche la regia dello spettacolo di Melpignano, aggiunge Massimo Manera, presidente della Fondazione. Un ulteriore salto di qualità che anticipa la nostra visione del futuro: il Concertone sarà sempre di più palcoscenico delle Arti, di tutte le Arti,  che dialogano su un unico spartito: la musica popolare  del Salento”.

Luciano Cannito si è fatto promotore nei mesi scorsi di una lettera aperta indirizzata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a sostegno delle Fondazioni Liriche e ha avviato una raccolta di firme per sensibilizzare l’opinione pubblica contro la chiusura del Balletto nei grandi teatri italiani. 

Bando di partecipazione alle selezione del Corpo di Ballo 2017,  aperto a ballerini professionisti e danzatori popolari: 

http://www.lanottedellataranta.it/it/fondazione/lavora-con-noi/bandi-e-avvisi/item/540-audizioni-corpo-di-ballo-la-notte-della-taranta-2017-19-luglio-2017