aggiornato il 15 Oct 2018 alle 3:45 PM
NEWS

LA GUARDIA COSTIERA SEQUESTRA DIVERSE OPERE ABUSIVE REALIZZATE IN DIFFORMITA’ AL TITOLO CONCESSORIO

LOCALITA’ RIVABELLA DEL COMUNE DI GALLIPOLI

Nel corso di una verifica demaniale eseguita presso uno stabilimento balneare sito nel litorale nord di Gallipoli, la Guardia Costiera ha riscontrato la realizzazione di alcune strutture in assenza del previsto titolo autorizzativo, nonché il posizionamento di altre opere in difformità rispetto all’atto concessorio. Sull’area in parola insistevano, peraltro, vincoli paesaggistici ed idrogeologici.

Si è proceduto dunque a porre sotto sequestro due pedane in legno posizionate sul fronte mare, una pensilina adibita a deposito, oltre a diversi camminamenti posizionati sull’arenile, opere che occupavano una superficie di demanio marittimo pari a circa duecentosettanta metri quadrati.

Il responsabile dello stabilimento è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per occupazione abusiva di demanio marittimo, innovazioni non autorizzate in area in concessione e per aver reralizzato opere in assenza dei previsti titoli, in violazione delle pertinenti norme di cui al Codice della Navigazione e del relativo Regolamento, del Codice dei beni culturali e del paesaggio e, infine, del Testo Unico in materia edilizia.