aggiornato il 24 Nov 2017 alle 6:01 PM
NEWS

SPONGANO (LE): STALKING, DENUNCIATE DIVERSE VIOLAZIONI DEL DIVIETO DI AVVICINAMENTO.

ARRESTI DOMICILIARI PER LO STALKER.

Nella precedente serata del 14 luglio 2017 i Carabinieri della Stazione di Spongano (Le) su esecuzione dell’ordinanza di aggravamento di misura cautelare disposta dal Tribunale di Lecce – Sezione G.I.P., hanno tratto in arresto DORA Giampiero, classe 78, di Diso, in quanto lo stesso disattendeva in più occasioni il divieto di avvicinamento alla parte offesa, una donna sua compaesana, la quale già nel mese di aprile 2017  aveva provveduto a denunciarlo presso i Carabinieri di Spongano per atti persecutori nei propri confronti.  Le continue minacce, che iniziarono nella seconda metà del 2016 e costringevano la donna a modificare anche le sue più basilari abitudini di vita per timore di gravi ripercussioni alla propria incolumità, denotavano da parte del DORA una particolare spregiudicatezza: come se non fosse già abbastanza violare il divieto di avvicinamento a cui era sottoposto dal mese di maggio 2017, violazione che consisteva nel seguire la vittima e i suoi familiari con la propria autovettura in ben tre occasioni, anche simulando in una di queste uno scontro frontale evitato solo all’ultimo momento, egli con profondo atteggiamento di sfida invitava persino la vittima a rivolgersi alle forze di polizia per denunciarlo nuovamente, quasi a voler ostentare un atteggiamento estremamente sicuro di sé che forse credeva lo avrebbe aiutato a ridurre la donna ad uno stato di rassegnazione e totale accondiscendenza. 

Ma la risposta delle Istituzioni non si è fatta attendere: al termine di un assiduo e sinergico lavoro fra l’Arma dei Carabinieri e la Procura di Lecce, in considerazione della gravità delle minacce e delle ripetute violazioni delle prescrizioni, che denotavano la totale indifferenza del DORA rispetto agli obblighi impartiti nonché il suo profondo spregio per coloro che li hanno emanati, lo stalker è stato arrestato e ristretto presso la sua abitazione, ove attenderà il processo sotto lo stretto controllo delle Autorità.