aggiornato il 23 Feb 2018 alle 6:22 PM
NEWS
Redazione

Redazione

INAUGURAZIONE DELL’ANNO ACCADEMICO 2017/2018

Il Rettore Vincenzo Zara: «Le difficoltà non mancheranno, ma insieme riusciremo a vincere nuove sfide e a consolidare gli straordinari risultati ottenuti quest’anno»

Si è tenuta questa mattina nella sala congressi del complesso Ecotekne (via per Monteroni) a Lecce la cerimonia d’inaugurazione dell’Anno Accademico 2017/2018 dell’Università del Salento, alla presenza del prof. Sabino Cassese, giudice emerito della Corte Costituzionale che per l’occasione ha tenuto una lectio magistralis sul tema della legalità.

Dopo gli interventi di Maria Eugenia Verdaguer, vicepresidente della Consulta del personale tecnico-amministrativo, Robert D’Alessandro presidente del Consiglio degli Studenti ed Emanuele Fidora direttore generale, il rettore dell’Università del Salento, Vincenzo Zara, ha tenuto il suo discorso inaugurale partendo dalle nuove sfide che l’Università del Salento è chiamata ad affrontare quotidianamente in un contesto sempre più dinamico e complesso.

<<In aula – ha detto Zara - oltre al docente adesso c’è anche il professor Google, inteso come qualunque dispositivo elettronico, connesso ad internet, che viene consultato in tempo reale e fornisce una marea di informazioni durante la lezione. Informazioni sicuramente molto ampie sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, ma che non possono né devono mutare la necessità del percorso educativo che comporta necessariamente una serie di tappe che qualificano e rendono produttivo, appunto, il percorso di apprendimento. Secondo la tassonomia di Bloom, il primo step è “ricordare”, poi si passa al “capire” e quindi all’”applicare” ciò che si è compreso, quindi all’”analizzare” e poi “valutare”per poi infine “creare”. In sostanza, al di là delle varie classificazioni possibili, l’Università deve fornire quei saperi disciplinari e trasversali per sviluppare competenze adeguate nei laureati, competenze di spessore, analitiche e critiche per comprendere adeguatamente la travolgente complessità che ci circonda>>.

Dopo questa introduzione il Rettore è passato ad analizzare i dati delle immatricolazioni che quest’anno si attestano su uno straordinario incremento dell’11% rispetto all’anno accademico precedente, frutto di un lavoro fatto sull’offerta formativa che si arricchirà presto del nuovo percorso professionalizzante in Ingegneria delle tecnologie industriali. <<Un percorso - ha spiegato Zara - attivato solo in 15 atenei in tutta Italia che risponde all’esigenza di una formazione terziaria professionalizzante e che ci allinea con l’Europa>>.

Tra i punti importanti del discorso del Magnifico Rettore: la forte collaborazione attivata attraverso protocolli d’intesa con i Comuni di Lecce e Monteroni, il finanziamento di circa 9 milioni ottenuto dal Disteba, la realizzazione di una Community Library, le 19 borse di studio che saranno attivate per i dottorati innovativi con caratterizzazione industriale e quelle attribuite agli studenti titolari di protezione internazionale. La conclusione del discorso è stata dedicata alla nuova nomina del Direttore Generale dell’Università del Salento. <<Nei prossimi giorni – ha annunciato Zara – il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione nomineranno il nuovo Direttore Generale che prenderà le redini dal punto di vista organizzativo-gestionale del nostro Ateneo. In merito ho delle priorità che corrispondono a quelle di Unisalento e che ci permetteranno di consolidare lo straordinario risultato raggiunto in questo ultimo anno. In particolare penso a: un’organizzazione interna più efficiente ed efficace che consenta di dare delle risposte adeguate in tempi congrui; servizi per gli studenti sempre più ampi; un’internazionalizzazione vera, anche nei servizi, che consenta di attrarre studenti da altri Paesi; un’edilizia di qualità, confortevole, vivibile e sicura per tutta la comunità accademica; il reperimento di risorse che consentano il reclutamento di docenti e personale tecnico-amministrativo>>.

Grande attenzione e interesse ha suscitato la lectio magistralis del prof. Cassese, accolto dagli studenti in maniera sorprendente. In tanti a fine lezione hanno voluto incontrarlo e fargli domande di approfondimento sulla sua lezione che è stata un excursus sulla Carta Costituzionale.

Dalla genesi alle linee portanti della sua attuazione, passando per i pilastri che la compongono, il prof. Cassese ha ripercorso tutta la storia dell’atto normativo che racchiude i diritti e i doveri dei cittadini. <<Credevamo che le stelle fossero a portata di mano, scrisse un testimone di quei giorni in cui si stese la Costituzione nel ‘46 – ha concluso il giurista. – Ma quando fu disfatto lo Stato monarchico e fascista e, per la prima volta, il popolo fece sentire la sua voce, ecco molte di quelle persone afferrarono alcune di quelle stelle che sembravano a portata di mano, mentre altre stelle sfuggirono. Io penso che il nostro compito, il compito di tutti i giovani e vecchi, sia almeno di ridare quella speranza. La speranza cioè che le stelle siano nuovamente a portata di mano>>.

 

  • Publicato in Cultura

Quartieri Puliti – Settelacquare e Complesso Agave

Torna domani mattina l'iniziativa condivisa tra Comune di Lecce e Monteco srl “Quartieri Puliti – curiamo insieme la città”, voluta per portare maggiore decoro nelle zone periferiche della città che più necessitano di interventi di pulizia, spazzamento e ripristino del decorso degli spazi pubblici. Domani sarà il turno della zona Settelacquare e del Complesso Agave. 

Dalla mattina presto Monteco procederà allo spazzamento meccanizzato accurato e con operatore a terra delle seguenti vie:

Zona Settelacquare: Via Fiesole, compresi i tratti in ingresso ed in uscita su via Lodi), Via Cesare Abba (comrpeso tratto a doppia corsia), Via del Mercato e Largo vittime del Terrorismo (tutto il piazzale, ivi compresi marciapiedi e aree prospicenti e laterali il mercato multietnico), Largo Settelacquare, Via Pitagora, Via Nicolò Tommaseo, Via Tasselli, Via Francesco D'Elia, Via Don Stefano Garzegno, Via San Giovanni Vianney, Via Trinchera, Via Vincenti, Via Papatodero, Via Gramsci, Via De Mura, Via Balsamo, Via Lodi. Zona Agave: Via Gino De Santis, Via Alberto Sordi, Via Gassman, Via Troisi, Via Sant'Ignazio di Loyola, Via Don Giacomo Alberione, Via San Francesco da Paola, Via Santa Rita da Cascia, Via Don Carlo Gnocchi, Via Domenico Ricci, Via Oreste Leonardi. 

Lupiae Servizi srl e la Ditta Mello Lucio si occuperanno di risistemare gli spazi e le aree a verde della zona che necessitano di essere rivitalizzati. 

Quartieri Puliti è anche una iniziativa di sensibilizzazione dei cittadini che punta a trasmettere l'idea dello spazio pubblico come patrimonio del quale tutti sono chiamati a prendersi cura. Per questo ad ogni iniziativa i cittadini volontari sono chiamati a ripulire con il loro intervento, aiuole, piazzette e aree a verde dove sono accumulati rifiuti. Domani mattina l'appuntamento per i volontari è alle ore 9 all'incrocio tra Via De Mura e Via Lodi, nei pressi del bar “Il Barrito”. 

 

  • Publicato in Ambiente

Dora Liguori presenta “Il romanzo di Eusebio Agrippa” a Poggiardo

 

Nuovo stimolante appuntamento con la rassegna PoggiardoIncontra, protagonista Dora Liguori, scrittrice, musicista e regista, già presidente del “Consiglio Superiore per l’Alta Formazione Artistica e musicale” e attualmente presidente dell’Unione degli Artisti e titolare della cattedra di canto, presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma.

Dora Liguori, coadiuvata da Don Daniele Albanese, presenterà, sabato 24 febbraio alle ore 20.00 presso l’Hotel Tesoretto, il suo nuovo avvincente romanzo storico "Il romanzo di Eusebio Agrippa".

Eusebio Agrippa, scrivano contabile, è un personaggio storico realmente esistito, inserito in una cornice narrativa che lo porta ad incontrare i grandi uomini del suo tempo: Augusto, Germanico, Nerone e Gesù Cristo.

Il racconto, pur rispettando i canoni stilistici del romanzo, si basa e si avvale di una rigorosa ricerca storica sui luoghi e gli avvenimenti narrati; le vicende del protagonista si intrecciano quindi con i “fatti” della Storia con ritmo narrativo e scorrevole.

Per i lettori più esigenti, il romanzo è completato da un breve testo che illustra il contesto storico in cui la vicenda si svolge.

 

  • Publicato in Cultura

VERTENZA MAROZZI, ADESIONE TOTALE DEI LAVORATORI

Oggi a Lecce assemblea unitaria dei lavoratori per scongiurare gli 81 licenziamenti paventati dall’impresa di trasporto

I lavoratori della Marozzi partecipano in massa allo sciopero proclamato per oggi dai sindacati. L’adesione è infatti stata totale. Sempre oggi gli autisti si sono riuniti nella Sala Di Vittorio della sede provinciale della Cgil di Lecce, in via Merine, alla presenza del segretario generale della Filt-Cgil Lecce, Giuseppe Guagnano, e dei rappresentanti della Rsa aziendale di Filt-Cgil e Fit-Cisl.

Sciopero e assemblea sono propedeutici all’incontro che si terrà sulla vertenza a Roma, nella sede del Ministero del Lavoro, il prossimo 28 febbraio. L’auspicio dei lavoratori è che l’apertura palesata dall’azienda lo scorso 19 febbraio, con ipotesi di ricollocazione del personale dichiarato in esubero in una società della Holding Finsita di cui fa parte la stessa Marozzi, si concretizzi in un accordo che garantisca l’occupabilità dei lavoratori, il mantenimento dei diritti basilari e della retribuzione fin qui maturata dai dipendenti Marozzi, la tutela dei parametri contrattuali vigenti, l’accompagnamento dei lavoratori che nell’ambito dei prossimi 24 mesi raggiungeranno il requisito pensionistico.

Degli 85 licenziamenti paventati ad inizio vertenza dalla Marozzi, poi diventati 81 considerando alcuni lavoratori prossimi alla pensione, ben 50 sono pugliesi (18 della provincia di Lecce).

Filt Cgil Lecce il segretario generale Giuseppe Guagnano

 

  • Publicato in Cronaca
Subscribe to this RSS feed