aggiornato il 20 Aug 2018 alle 10:37 AM
NEWS

Si invitano tutti gli esercenti a rispettare le seguenti regole in merito al conferimento dei rifiuti e all'igiene urbana

1. Separare correttamente i rifiuti:

• Secco Residuo Non Riciclabile in sacchi neri di spessore leggero, ispezionabili ad occhio: nylon, carta plastificata, carta oleata, posate usa e getta,  assorbenti, chewingum, cicche di sigarette, cerotti, ceramica/porcellana, adesivi, art. da cancelleria, tovaglie plastificate, stracci e spugne.

• Plastica nelle buste gialle (le buste devono essere ritirate presso il Front Office sito in via A. Diaz n°34.): imballaggi, tappi, contenitori, polistirolo per imballaggio e polistirolo per il confezionamento alimentare, bottiglie, bicchieri e piatti puliti, reti per frutta e verdure, grucce appendiabito, flaconi dei detergenti. 

• Carta: cartoncino, tetrapak, giornali, volantini, riviste, sacchetti in carta, cartone della pizza pulito.

• Vetro e metalli: bottiglie, vasi e vasetti in vetro, imballaggi in metallo, contenitori metallici e in banda stagnata, tappi in metallo e lattine in alluminio, carta stagnola, scatolame, vaschette di alluminio prive del residuo del cibo, conferiti senza buste all'interno del contenitore dedicato.

• Organico all'interno delle buste compostabili (le buste devono essere ritirate presso il Front Office sito in via A. Diaz n°34.): scarti di verdura e frutta,  resti del cibo, fondi del caffè, filtri di thè e tisane, fiori e piante secche, gusci di uova, sughero, trucioli in legno, fazzoletti e tovaglioli sporchi, cartone della pizza sporco (ridotto in piccoli pezzi), gusci di cozze e vongole.

2. Le tipologie di rifiuto o frazioni merceologiche di rifiuto devono essere conferite all'interno dei contenitori di appartenenza, nella fattispecie mastelli da 40 l o carrellati da 240 l o 360 l (secondo la mole di rifiuto differenziato prodotto) ovvero buste gialle per la plastica e buste compostabili per il rifiuto organico, distinguibili in base al colore : 

• marrone per il rifiuto organico: l'organico va inserito esclusivamente nelle buste compostabili ben chiuse  e successivamente nel contenitore ; le buste devono essere ritirate presso il Front Office sito in via A. Diaz n°34; non saranno ritirati i rifiuti organici conferiti in buste diverse da quelle indicate  (sacchi neri, buste in POLIETILENE).

• grigio per il secco residuo non riciclabile: esclusivamente il rifiuto elencato sopra nella voce secco residuo non riciclabile ;

• blu per la carta: la carta va conferita all'interno del contenitore ed è assolutamente vietato utilizzare la busta in plastica quale contenitore della carta ;

• giallo per la plastica o buste gialle che devono essere ritirate presso il Front Office sito in via A. Diaz n°34. Tutti i contenitori in plastica devono essere puliti  e ridotti di volume;

• verde per il vetro/metallo: vetri e metalli puliti e privi di buste devono essere inseriti nel contenitore.

3. I cartoni da imballaggio devono essere necessariamente ridotti, piegati senza nulla all'interno utilizzando cautele ai fini della dispersione degli stessi nell'ambiente  e depositati sul marciapiede accanto alla propria attività , dal lunedì al sabato dalle ore 12,30 alle ore 14,30 . Si precisa che la domenica non  è prevista la raccolta dei cartoni, pertanto è vietata l'esposizione degli stessi .

4. Tutti i contenitori devono essere custoditi all'interno del proprio immobile e posizionati davanti alla propria attività per lo svuotamento, la sera precedente al giorno di raccolta ,dalle ore 22,00 alle ore 06,00, secondo il calendario di zona . E' consigliabile ritirare il proprio contenitore dopo lo svuotamento per non dare modo a terzi di utilizzarlo impropriamente e per non essere oggetto di violazione amministrativa. 

5. Per le utenze non domestiche le violazioni in argomento saranno punite oltre che con la sanzione pecuniaria come innanzi stabilita anche con la chiusura dell'attività per giorni sette nel caso di doppia violazione nell'arco di mesi sei a partire dalla prima e con la chiusura di giorni quindici nel caso di tripla violazione nell'arco di dodici mesi a partire dalla prima (Ord. Dir. n°1142/15).

6. Qualora la frequenza di raccolta dei rifiuti differenziati indicata nel calendario di raccolta non fosse sufficiente, l'esercente può rivolgersi all'Ufficio Ambiente (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) e richiedere una frequenza aggiuntiva per la frazione merceologica segnalata, ad esclusione della frazione secco residuo non riciclabile.

7. Obbligo di mantenere in condizioni di ordine pulizia e igiene l'area antistante il locale e le aree oggetto di occupazione di suolo pubblico e provvedere al lavaggio delle stesse .

8. Violazione dell'articolo 5 dell'Ord. Dir. Sett. Ambiente n°1142/15 il cui precetto è il seguente: “ogni sacco, ben chiuso, deve essere alloggiato nel contenitore specifico, attivando il meccanismo antirandagismo. Sanzione € 50,00. Si precisa che l'Ord. Dir. Sett. Ambiente n°1142/15, per tutte le fattispecie, prevede: “le sanzioni sono irrogate per ciascun evento in cui è stata commessa la violazione”.

9. Mancato posizionamento di posaceneri da collocare esternamente all'ingresso del proprio esercizio .

10. Per il rispetto delle filiere del sistema di raccolta e per giungere al conferimento dei propri rifiuti in maniera differenziata, secondo le modalità di conferimento, al fine di evitare la sanzione prevista dall'art. 80 lett. f) Reg. Gestione Rifiuti, nell'area utilizzata dagli avventori per la somministrazione di alimenti e bevande e/o anche al self-service, sarà necessario posizionare propri cestini differenziati per il pubblico con apposite  chiare diciture o con immagini indicative.

11. Tutte le ordinanze e i regolamenti sono scaricabili dal sito del Comune di Lecce.